Release details

2017-12-04 08:20 CET
  • Print
  • Share Share

Bio-on e AkzoNobel hanno raggiunto un accordo per continuare a collaborare oltre il progetto Seafront

Bio-on e AkzoNobel hanno raggiunto un accordo per continuare a collaborare oltre il progetto Seafront

  • Le due società hanno ottenuto risultati eccellenti e promettenti durante lo sviluppo del progetto europeo SEAFRONT
  • Bio-on e AkzoNobel hanno deciso di proseguire le attività di ricerca e sviluppo per dimostrare ulteriormente i sistemi già sviluppati e per iniziare a lavorare su nuove formulazioni.

BOLOGNA, 4 Dicembre 2017 - Grazie agli eccellenti risultati raggiunti nell'ambito del progetto europeo SEAFRONT (Synergistic Fouling Control Technologies, Grant Agreement 614034), finanziato dal Settimo Programma Quadro (7PQ) della Commissione Europea; Bio-on e International Paint Ltd. (AkzoNobel) hanno raggiunto un accordo per proseguire la propria collaborazione anche dopo la chiusura del progetto. L'obiettivo è continuare a studiare il possibile utilizzo dei polimeri naturali e biodegradabili di Bio-on come componenti di rivestimenti per il controllo delle incrostazioni progettati per impedire l'accumulo indesiderato di organismi marini su barche, navi, centrali elettriche marine e altri impianti acquatici.

Bio-on è un'azienda italiana leader nel settore delle biotecnologie ed è quotata all'AIM su Borsa Italiana, mentre AkzoNobel è leader mondiale nei mercati dei rivestimenti marini, protettivi e per yacht.

"Questa collaborazione è strategicamente interessante per AkzoNobel perché offre la possibilità di sviluppare nuovi prodotti a base biologica che rafforzeranno la nostra posizione di leader mondiali nelle vernici sostenibili ad alte prestazioni",  dice David Williams, R&D Director, Marine Coatings, AkzoNobel.

"Siamo particolarmente orgogliosi e felici della decisione di continuare a lavorare con AkzoNobel, per due motivi" dice Marco Astorri, Presidente e CEO di Bio-on. "Prima di tutto perché continueremo a lavorare con alcuni dei migliori ricercatori dell'industria chimica e poi perché saremo in grado di dimostrare ulteriormente le straordinarie possibilità applicative dei nostri biopolimeri".

"I risultati e la decisione di proseguire la collaborazione sono ottimi esempi dei numerosi e preziosi risultati del progetto SEAFRONT, che è partito nel 2014 e terminerà alla fine di quest'anno" spiega Arie Brouwer del Dutch Polymer Institute (Istituto Olandese dei Polimeri) e coordinatore del progetto SEAFRONT. "In SEAFRONT un consorzio di 19 aziende e istituti di ricerca stanno lavorando insieme in modo unico per creare soluzioni contro le incrostazioni in applicazioni marine. Il consorzio può essere orgoglioso perché sono stati raggiunti con successo i principali obiettivi come la creazione di superfici in grado di ridurre del 5% la resistenza idrodinamica e grazie all'eccellente lavoro di Bio-on e AkzoNobel, ha generato ottimi risultati su nuovi rivestimenti per il controllo delle incrostazioni utilizzando polimeri a base biologica".

    

AkzoNobel

AkzoNobel è un'azienda leader mondiale nel settore delle vernici e dei rivestimenti ed un importante produttore di specialità chimiche. Grazie a secoli di esperienza, forniamo alle industrie e ai consumatori di tutto il mondo prodotti innovativi e tecnologie sostenibili progettati per soddisfare le crescenti esigenze del nostro pianeta in rapida evoluzione. Con sede ad Amsterdam, nei Paesi Bassi, e oltre 46.000 persone in circa 80 paesi, il nostro portafoglio comprende marchi famosi come Dulux, Sikkens, International, Interpon e Eka. Costantemente classificati come uno dei leader nel settore della sostenibilità, ci impegniamo a rendere la vita più vivibile e le nostre città più umane.
AkzoNobel attraverso il suo marchio internazionale di rivestimenti marini, rivestimenti protettivi e rivestimenti per yacht, è leader mondiale nelle vernici per il controllo delle incrostazioni, antivegetative e nelle tecnologie fouling-release. Cerchiamo costantemente di migliorare i nostri prodotti e di sviluppare nuove piattaforme tecnologiche.

Bio-on S.p.A.

Bio-on S.p.A., Intellectual Property Company (IPC) italiana, opera nel settore della bio plastica effettuando ricerca applicata e sviluppo di moderne tecnologie di bio-fermentazione nel campo dei materiali eco sostenibili e completamente biodegradabili in maniera naturale. In particolare, Bio-on sviluppa applicazioni industriali attraverso la creazione di caratterizzazioni di prodotti, componenti e manufatti plastici. Dal febbraio 2015 Bio-on S.p.A. è anche impegnata nello sviluppo della chimica naturale e sostenibile del futuro. Bio-on ha sviluppato un processo esclusivo per la produzione della famiglia di polimeri denominati PHAs (poliidrossialcanoati) da fonti di scarto di lavorazioni agricole (tra cui melassi e sughi di scarto di canna da zucchero e di barbabietola da zucchero). La bio plastica così prodotta è in grado di sostituire le principali famiglie di plastiche tradizionali per prestazioni, caratteristiche termo-meccaniche e versatilità. Il PHAs di Bio-on è una bio plastica classificabile al 100% come naturale e completamente biodegradabile: tali elementi sono stati certificati, da Vincotte e USDA (United States Department of Agriculture). La strategia dell'Emittente prevede la commercializzazione di licenze d'uso per la produzione di PHAs e dei relativi servizi accessori, lo sviluppo di attività di ricerca e sviluppo (anche mediante nuove collaborazioni con università, centri di ricerca e partner industriali), nonché la realizzazione degli impianti industriali progettati da Bio-on.

Issuer
Bio-On S.p.A. 
Via Dante 7/b          
40016 San Giorgio di Piano (BO)   
Tel: +39 051 893001 - info@bio-on.it 

 
Nomad   
EnVent Capital Markets Ltd
25 Savile Row W1S 2ER London
Tel. +447557879200
Italian Branch
Via Barberini, 95 00187 Roma
Tel: +39 06 896.841 - pverna@envent.it
Specialist
Banca Finnat Euramerica S.p.A. 
Piazza del Gesù, 49
00186 Rome
Lorenzo Scimia
Tel: +39 06 69933446 - l.scimia@finnat.it

Project title: Synergistic Fouling control Technologies  - SEAFRONT
Website: http://seafront-project.eu  
Project N°: 614034
Topic: FP7-OCEAN-2013-3: Innovative antifouling materials
Total Budget: €. 11.265.469
EU contribution: €. 7.995.161
Duration 48 months
Start date: 1st January 2014
Project Coordinator: Dr. Arie Brouwer - Dutch Polymer Institute

 

Bio-on AkzoNobel
Dec 4, 2017

HUG#2153619