Release details

2017-04-11 15:04 CEST
  • Print
  • Share Share
en it

Italeaf S.p.A.: Il CDA delibera un aumento di capitale per la crescita del business

COMUNICATO STAMPA 11 APRILE 2017

Il CDA di Italeaf delibera un aumento di capitale per la crescita del business
·    Il Consiglio di Amministrazione convoca l'Assemblea Straordinaria degli azionisti per il 2/5/2017 per proporre un aumento di capitale con esclusione del diritto d'opzione per un massimo di Euro 2,499 milioni (n. 2.499.000 di azioni)
·    L'aumento di capitale rappresenterà lo strumento per aumentare la visibilità del titolo, facilitare l'ingresso di nuovi investitori-azionisti di supporto per la crescita e per valorizzare possibili opportunità nel contesto di mercato

Il Consiglio di Amministrazione di Italeaf S.p.A., holding di partecipazione e primo company builder italiano, attivo nei settori cleantech e smart innovation, quotata al NASDAQ First North di Stoccolma, ha deliberato in data odierna di convocare l'Assemblea Straordinaria degli Azionisti in data 2 maggio 2017, per proporre ai soci un'operazione di aumento di capitale, in una o più soluzioni, a pagamento, in forma scindibile, con esclusione del diritto di opzione ai sensi dell'art. 2441, quinto comma, del Codice Civile. Le azioni di nuova emissione verranno offerte in sottoscrizione nell'ambito di un collocamento privato, senza pubblicazione di prospetto informativo di offerta al pubblico e di quotazione per le azioni di nuova emissione in virtù delle esenzioni previste dall'art. 100 lett. a), b) e c) del TUF e dell'art. 34-ter comma 1 lettere a), b) e c) del Regolamento Consob sugli Emittenti n. 11971/99, come successivamente modificato  (il "Collocamento Privato").

La proposta prevede che le azioni di nuova emissione, per un numero massimo pari a 2.499.000 (per un valore fino ad un massimo di Euro 2.499.000) possano essere offerte a investitori industriali e a investitori qualificati italiani ed esteri fino al 15 giugno 2017. L'operazione di aumento di capitale sarà condotta attraverso i meccanismi propri del collocamento privato, ad un prezzo per ciascuna azioni di nuova emisssione fissato nella misura minima di Euro 1,00. Tale prezzo minimo è stato determinato tenendo conto di quanto stabilito dall'art. 2441, comma 6, del Codice Civile. In particolare, si è tenuto in considerazione il valore di mercato del titolo Italeaf, negoziato sul mercato NASDAQ First North di Stoccolma, sistema multilaterale di negoziazione organizzato e gestito da NASDAQ, rispondendo all'esigenza di realizzare in tempi brevi l'obiettivo primario del collocamento delle nuove azioni offerte in sottoscrizione a investitori qualificati e/o partners industriali.

L'operazione si innesta nel percorso di crescita che Italeaf ha seguito ininterrottamente sin dalla sua costituzione, anche in conseguenza del piano di sviluppo strategico "Bridging the gap with a company builder", ed è pertanto finalizzata a:

- mettere la Società nelle condizioni patrimoniali e finanziarie ideali per accrescere e consolidare la sua posizione nel nascente mercato delle startup innovative, combinando il proprio track record nell'accelerazione di nuove industrie con l'integrazione di nuove tecnologie digitali;

- utilizzare le nuove risorse finanziarie per il rafforzamento patrimoniale delle newco e delle startup oggetto di investimento e per la costituzione di nuove società industriali, al fine di aumentare il turnover di nuove startup e di velocizzare l'exit di quelle in portafoglio;

- accrescere la visibilità del titolo sul mercato NASDAQ First North di Stoccolma, consentendo l'ingresso nella compagine azionaria di investitori qualificati o di soggetti industriali, anche al fine di migliorare e consolidare la strategia aziendale di innovazione ed internazionalizzazione;

- cogliere tempestivamente le migliori condizioni che il mercato dovesse offrire, eliminando, pertanto, tramite un collocamento presso soli Investitori qualificati o industriali, i lunghi tempi tipicamente associati all'esercizio del diritto di opzione riservato ai soci.

Le risorse finanziarie raccolte con l'aumento di capitale verranno poste al servizio dello sviluppo industriale della Società e non saranno, pertanto, destinate alla riduzione né al mutamento della struttura dell'indebitamento finanziario.

La relazione illustrativa redatta ai sensi dell'art. 2441, sesto comma, del Codice Civile, nonché l'ulteriore documentazione prevista dallo stesso articolo 2441 del Codice Civile, saranno messe a disposizione del pubblico nei termini di legge, presso la sede sociale, presso il meccanismo di stoccaggio autorizzato Inpublic (http://ip.globenewswire.com), nonché sul sito internet della società www.italeaf.com nella sezione Investor Relations.

Italeaf S.p.A. è tenuta a rendere pubbliche queste informazioni ai sensi del regolamento sugli abusi di mercato UE. Tali informazioni sono state fornite per la pubblicazione, attraverso i referenti di seguito indicati, alle ore 14.50 CET dell'11 Aprile 2017.

Il presente comunicato stampa è disponibile anche sul sito internet della Società: www.italeaf.com.

Certified Adviser
Mangold Fondkommission AB opera come Certified Adviser per Italeaf sul mercato NASDAQ OMX First North.
Per maggiori informazioni:
Filippo Calisti
CFO - Italeaf S.p.A.
E-mail: calisti@italeaf.com

Mangold Fondkommission AB
Tel. +46 (0)8 5030 1550
info@mangold.se

Italeaf S.p.A., costituita nel dicembre 2010, è una holding di partecipazione e un acceleratore di business per imprese e startup nei settori dell'innovazione e del cleantech. Italeaf opera come company builder, promuovendo la nascita e lo sviluppo di startup industriali nei settori cleantech, smart energy e dell'innovazione tecnologica.
Italeaf ha sedi operative in Umbria a Terni e Nera Montoro nel Comune di Narni, a Milano e Lecce; ha filiali internazionali a Londra e a Hong Kong ed un centro di ricerca localizzato all'interno dell'Hong Kong Science and Technology Park. La società controlla TerniEnergia, quotata sul segmento STAR di Borsa Italiana e attiva nei settori delle energie rinnovabili, dell'efficienza energetica e del waste management, Skyrobotic, azienda di sviluppo e produzione di droni civili e commerciali nelle classi mini e micro per il mercato professionale, Numanova, attiva nella produzione di polveri metalliche per la manifattura additiva e l'industria metallurgica avanzata, Vitruviano Lab, organismo di ricerca attivo nei settori dei materiali speciali, della chimica verde e del cleantech, e Italeaf RE, società immobiliare.

COMUNICATO STAMPA
Apr 11, 2017

HUG#2095523