Release details

2017-04-11 14:10 CEST
  • Print
  • Share Share
en it

RECORDATI: L'ASSEMBLEA APPROVA IL BILANCIO DEL 2016. DIVIDENDO DI € 0,70 PER OGNI AZIONE (+16,7% vs 2015)

  • L'Assemblea approva il bilancio 2016: ricavi netti consolidati € 1.153,9 milioni (+10,1% vs 2015), utile operativo € 327,4 milioni (+17,6%), utile netto € 237,4 milioni (+19,4%).
  • Approvata la distribuzione di un dividendo di € 0,70 per ciascuna azione (+16,7% vs 2015), di cui € 0,35 già pagato nel mese di novembre 2016.
  • Nominato il Consiglio di Amministrazione, composto di 9 membri di cui 6 indipendenti, per il triennio 2017-2019.
  • Nominato il Collegio Sindacale per il triennio 2017-2019.
  • Approvata la Politica in materia di remunerazione.
  • Rinnovata l'autorizzazione all'acquisto e disposizione di azioni proprie.
  • Rinnovata la delega quinquennale al Consiglio di Amministrazione per aumenti di capitale e per l'emissione di obbligazioni convertibili rispettivamente per un importo massimo di € 50.000.000 ed € 80.000.000.
  • Ricavi consolidati nel primo trimestre 2017: € 342 milioni (+13% vs il primo trimestre del 2016).

Milano, 11 aprile 2017 - In data odierna si è tenuta l'Assemblea Ordinaria e Straordinaria degli Azionisti di Recordati S.p.A..

L'Assemblea degli Azionisti di Recordati S.p.A. ha approvato il bilancio 2016 della società redatto in conformità ai principi contabili IAS/IFRS. Alla stessa è stato presentato il bilancio consolidato del gruppo, anch'esso redatto in conformità ai principi contabili IAS/IFRS. Nelle tabelle allegate sono sintetizzati i risultati dei bilanci 2016 già illustrati nel comunicato stampa del 1 marzo 2017.  Nel 2016 i ricavi consolidati di Recordati sono stati pari a € 1.153,9 milioni (+10,1%), l'utile operativo è stato pari a € 327,4 milioni (+17,6%) e l'utile netto pari a € 237,4 milioni (+19,4%).  I ricavi internazionali hanno rappresentato il 79,4% dei ricavi complessivi.

L'Assemblea degli Azionisti ha deliberato su proposta del Consiglio di Amministrazione la distribuzione agli azionisti di un dividendo pari a € 0,35, a saldo dell'acconto sul dividendo dell'esercizio 2016 di € 0,35, per ciascuna delle azioni in circolazione alla data di stacco cedola (n. 19), il 24 aprile 2017 (con pagamento il 26 aprile 2017 e record date il 25 aprile 2017), escluse le azioni proprie in portafoglio a quella data. Il dividendo complessivo per azione dell'esercizio 2016 ammonta perciò a € 0,70 per azione (€ 0,60 per azione nel 2015).

Ulteriori delibere rilevanti

Nomina dei componenti del Consiglio d'Amministrazione e del Collegio Sindacale

L'Assemblea ha nominato il Consiglio di Amministrazione per gli esercizi 2017-2019 (e quindi sino all'Assemblea di approvazione del bilancio al 31 dicembre 2019) composto di nove membri, approvando la proposta presentata dall'azionista di maggioranza FIMEI S.p.A. di confermare Alberto Recordati, Andrea Recordati, Fritz Squindo, Rosalba Casiraghi, Michaela Castelli, Marco Vitale, Mario Garraffo e Paolo Fresia e di nominare nuovo Amministratore Elisa Corghi. L'Assemblea ha, inoltre, nominato il Collegio Sindacale per gli esercizi 2017-2019 (e quindi sino all'Assemblea di approvazione del bilancio al 31 dicembre 2019); sono stati eletti: Marco Nava (Sindaco Effettivo), Livia Amidani Aliberti (Sindaco Effettivo), Patrizia Paleologo Oriundi (Sindaco Supplente), tratti dalla lista dell'azionista di maggioranza FIMEI S.p.A.; Antonio Santi (Presidente) e Andrea Balelli (Sindaco Supplente), tratti dalla lista presentata da altri azionisti - investitori istituzionali - che detengono lo 0,7591% del capitale sociale.

I profili professionali dei componenti il nuovo Consiglio di Amministrazione e il nuovo Collegio Sindacale sono reperibili sul sito internet aziendale, nella sezione relativa all'odierna Assemblea (nell'ambito della Sezione Investors).

L'Assemblea ha altresì approvato la remunerazione del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale.

Politica in materia di remunerazione

L'Assemblea ha altresì approvato la Politica in materia di remunerazione per il 2017 ai sensi dell'art. 123-ter del D. Lgs. 58/98 che è oggetto della relazione illustrativa degli amministratori sul quarto punto all'ordine del giorno dell'Assemblea, ed è disponibile sul sito internet aziendale, nella sezione relativa all'odierna Assemblea (nell'ambito della Sezione Investors).

Rinnovo dell'autorizzazione all'acquisto e disposizione di azioni proprie

L'Assemblea Ordinaria odierna ha autorizzato l'acquisto e disposizione di azioni proprie fino all'Assemblea che approverà il bilancio al 31 dicembre 2017. Si precisa che tale proposta risponde, in coerenza con gli scorsi esercizi, a molteplici scopi: consentire alla Società di realizzare operazioni quali la vendita, il conferimento e la permuta di azioni proprie per acquisizione di partecipazioni e/o la conclusione di accordi con partner strategici; permettere alla Società di compiere investimenti che abbiano oggetto propri titoli; costituire la provvista necessaria a dare esecuzione a piani di stock option. Il numero massimo di azioni acquistabili, tenuto conto delle azioni proprie di volta in volta già detenute in portafoglio della Società, è 10.000.000 per un potenziale esborso massimo di € 300.000.000, ad un prezzo minimo non inferiore al valore nominale dell'azione Recordati (€ 0,125) e ad un corrispettivo massimo non superiore alla media dei prezzi ufficiali di Borsa delle cinque sedute precedenti l'acquisto, aumentata del 5%. Gli eventuali acquisti verranno effettuati sui mercati regolamentati, in conformità a quanto previsto nell'art. 132 del D. lgs. 58/1998 e nel rispetto e secondo le modalità di cui all'art. 144bis, primo comma, lett.b), del Regolamento Emittenti approvato con delibera CONSOB n.11971/1999 nonché delle prassi di mercato ammesse e riconosciute da CONSOB e fermo quanto previsto nel Regolamento UE n.596/2014 del 16 aprile 2014 e relative disposizioni di attuazione, ove applicabili. Alla data del 10 aprile 2017 la Società detiene in portafoglio n. 3.091.262 azioni proprie, corrispondenti al 1,478% del capitale sociale.
***
Sede Straordinaria

L'Assemblea straordinaria odierna ha deliberato di rinnovare al Consiglio di Amministrazione la delega precedente, di prossima scadenza, ad aumentare in una o più volte il capitale sociale, gratuitamente e/o a pagamento, mediante l'emissione di azioni ordinarie e/o di warrants validi per la sottoscrizione di dette azioni, per un ammontare massimo di nominali €50.000.000 e di emettere, in una o più volte, per un ammontare massimo di nominali €80.000.000, obbligazioni convertibili in azioni ordinarie, o con warrants validi per la sottoscrizione di dette azioni, per il periodo massimo di cinque anni dalla data della deliberazione, con conseguente modifica dell'art. 6 dello Statuto sociale. La delega precedentemente attribuita dall'Assemblea del 19 aprile 2012, in scadenza il 19 aprile prossimo, è stata quindi revocata.

Consiglio di Amministrazione post Assemblea

Al termine dell'Assemblea si è riunito il nuovo Consiglio di Amministrazione che ha confermato Alberto Recordati Presidente ed Andrea Recordati, Vice Presidente e Amministratore Delegato, confermando altresì a quest'ultimo le deleghe già attribuitegli in precedenza.

Il Consiglio di Amministrazione ha, quindi, confermato, alla luce delle funzioni svolte, la qualifica di amministratori esecutivi di Alberto Recordati, Presidente, Andrea Recordati, Amministratore Delegato e Vice Presidente e Fritz Squindo, Managing Director e CFO.

Sulla base delle dichiarazioni rese dagli Amministratori e delle informazioni a disposizione della Società, il Consiglio di Amministrazione ha, altresì, valutato la sussistenza dei requisiti di indipendenza, sia ai sensi del D. Lgs. 58/1998 sia del Codice di Autodisciplina, come adottato dalla Società (si veda a tale riguardo la Relazione sul Governo Societario e gli Assetti proprietari relativa all'esercizio 2016) in capo agli Amministratori che hanno dichiarato di esserne in possesso (Rosalba Casiraghi, Michaela Castelli, Elisa Corghi, Paolo Fresia, Mario Garraffo e Marco Vitale: tutti qualificabili come non esecutivi). Il Consiglio risulta pertanto composto di 6 consiglieri indipendenti sui 9 membri totali.

Sulla base delle dichiarazioni rese dai Sindaci e delle informazioni a disposizione della Società, il Consiglio di Amministrazione ha, inoltre, proceduto a verificare la sussistenza dei requisiti di indipendenza ai sensi del D. Lgs. 58/1998 e di quanto previsto dal Codice di Autodisciplina in capo ai componenti del Collegio Sindacale, confermando tale qualifica in capo a tutti i membri del Collegio Sindacale, incluso il Dr. Nava, avente durata ultranovennale di carica, condividendo l'esito delle verifiche sulla sussistenza di tali requisiti svolte dal Collegio Sindacale dopo la nomina.

Il Consiglio ha poi deliberato di nominare il Comitato Controllo, Rischi e Sostenibilità, integrando le funzioni assegnate al precedente Comitato Controllo e Rischi, attribuendo a detto Comitato anche la supervisione delle questioni di sostenibilità connesse all'esercizio dell'attività dell'impresa e alle sue dinamiche di interazione con tutti gli stakeholder. Tale Comitato è composto dai Consiglieri indipendenti e non esecutivi Marco Vitale, Presidente, Michaela Castelli ed Elisa Corghi. 

Infine, il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di nominare il Comitato per la Remunerazione, composto dai Consiglieri indipendenti e non esecutivi: Mario Garraffo, Presidente, Rosalba Casiraghi e Michaela Castelli, confermando di riservare al Consiglio di Amministrazione nel suo plenum le attività che il Codice di Autodisciplina assegna al Comitato Nomine.

Primi tre mesi 2017

L'andamento dei ricavi del gruppo nel primo trimestre 2017 è positivo. Le vendite nette sono pari a € € 342 milioni, in incremento del 13% rispetto a quelle del primo trimestre dell'anno precedente e comprendono i ricavi delle società Italchimici S.p.A. (Italia) e Pro Farma AG (Svizzera), acquisite nel 2016 e consolidate rispettivamente dal 1 giugno e dal 1 luglio dello stesso anno. Escludendo le nuove acquisizioni la crescita delle vendite sarebbe stata dell'8%.

Recordati (Reuters RECI.MI, Bloomberg REC IM), fondata nel 1926, è un gruppo farmaceutico internazionale, quotato alla Borsa Italiana (ISIN IT 0003828271), con più di 4.100 dipendenti, che si dedica alla ricerca, allo sviluppo, alla produzione e alla commercializzazione di prodotti farmaceutici. Ha sede a Milano, e attività operative nei principali paesi europei, in Russia e negli altri paesi del Centro ed Est Europa, in Turchia, in Nord Africa, negli Stati Uniti d'America, Messico e in alcuni paesi del Sud America. Un'efficiente rete di informatori scientifici del farmaco promuove un'ampia gamma di farmaci innovativi, sia originali sia su licenza, appartenenti a diverse aree terapeutiche compresa un'attività specializzata nelle malattie rare. Recordati si propone come partner di riferimento per l'acquisizione di nuove licenze per i suoi mercati.  Recordati è impegnata nella ricerca e sviluppo di farmaci innovativi e in particolare di terapie per malattie rare.  I ricavi consolidati nel 2016 sono stati pari a € 1.153,9 milioni, l'utile operativo è stato pari a € 327.4 milioni e l'utile netto è stato pari a € 237.4 milioni.

Per ulteriori informazioni:

Sito Recordati: www.recordati.it

Investor Relations                                                                       Ufficio Stampa                     
Marianne Tatschke                                                                     Studio Noris Morano                                                           
(39)0248787393                                                                          (39)0276004736, (39)0276004745
e-mail: inver@recordati.it                                                          e-mail: norismorano@studionorismorano.com
                                                                                    

Questa comunicazione contiene valutazioni e ipotesi su fatti futuri ("forward-looking statements" nel significato di cui all'U.S. Private Securities Litigation Reform Act del 1995) che riflettono la migliore stima in base a quanto attualmente noto. Tali valutazioni e ipotesi, tuttavia, dipendono anche da numerosi fattori esterni, fuori dal controllo della società, e da avvenimenti incerti, che sono soggetti a numerosi rischi. I risultati futuri potrebbero differire anche sensibilmente da quanto espresso o deducibile da questa comunicazione. Le citazioni e descrizioni di "specialità etiche Recordati", soggette a prescrizione medica, vengono date solo per informare gli azionisti sull'attività della Società e non hanno alcun intendimento né di promuovere né di consigliare l'uso delle specialità stesse.

HUG#2095482