Release details

2017-03-01 12:38 CET
  • Print
  • Share Share
en it

RECORDATI: CDA APPROVA IL BILANCIO DEL 2016. RICAVI DI € 1.153,9 MILIONI (+10,1%), UTILE OPERATIVO DI € 327,4 MILIONI (+17,6%) E UTILE NETTO DI € 237,4 MILIONI (+19,4%). DIVIDENDO 2016 € 0,70 (+16,7%)

  • Ricavi netti consolidati € 1.153,9 milioni, +10,1%.
  • EBITDA (1) € 371,2 milioni, +17,1%.
  • Utile operativo € 327,4 milioni, +17,6%.
  • Utile netto € 237,4 milioni, +19,4%.
  • Posizione finanziaria netta (2): debito netto di € 198,8 milioni.
  • Dividendo per l'esercizio 2016 pari a € 0,70 per azione, di cui € 0,35 già pagato.
  • Convocata Assemblea Ordinaria e Straordinaria degli Azionisti per il prossimo 11 aprile 2017 in unica convocazione.

Milano, 1 marzo 2017 - Il Consiglio di Amministrazione di Recordati S.p.A. ha approvato oggi i risultati consolidati dell'anno 2016 e il progetto di bilancio della capogruppo, nonché la Relazione sul governo societario e gli assetti proprietari richiesta dall'art. 123bis TUF. La Relazione Finanziaria Annuale al 31 dicembre 2016 e la sopramenzionata relazione saranno rese disponibili nella giornata odierna 1 marzo 2017 presso la sede sociale e pubblicate sul sito internet www.recordati.it nonché sul meccanismo di stoccaggio autorizzato 1Info (www.1Info.it). Le relazioni della Società di Revisione e del Collegio Sindacale saranno rese disponibili entro i termini di legge, con le medesime modalità.

Principali risultati consolidati

  • I ricavi consolidati, pari a € 1.153,9 milioni, sono in crescita del 10,1% rispetto all'anno precedente. I ricavi internazionali crescono del 9,6%.
     
  • L'EBITDA (1) è pari a € 371,2 milioni, in crescita del 17,1% rispetto al 2015, con un'incidenza sui ricavi del 32,2%.
     
  • L'utile operativo è pari a € 327,4 milioni, in crescita del 17,6% rispetto all'anno precedente, con un'incidenza sui ricavi del 28,4%. Il risultato comprende oneri non ricorrenti di € 12,8 milioni per i costi accessori e per la ristrutturazione organizzativa relativi alle recenti acquisizioni di Italchimici S.p.A. e di Pro Farma AG oltre alla svalutazione di alcune attività immateriali.
     
  • L'utile netto pari a € 237,4 milioni, è in crescita del 19,4% rispetto al 2015, con un'incidenza sui ricavi del 20,6%.
     
  • La posizione finanziaria netta (2) al 31 dicembre 2016 evidenzia un debito netto di € 198,8 milioni che si confronta con un debito netto di € 88,7 milioni al 31 dicembre 2015, includendo anche le acquisizioni delle società Italchimici S.p.A. e Pro Farma AG, il pagamento di dividendi e l'acquisto di azioni proprie, che hanno comportato un esborso complessivo di oltre € 300 milioni.

(1) Utile operativo prima degli ammortamenti e delle svalutazioni di immobilizzazioni materiali e attività immateriali.
(2) Investimenti finanziari a breve termine e disponibilità liquide, meno i debiti verso banche e i finanziamenti a medio/lungo termine, inclusa la valutazione al fair value degli strumenti derivati di copertura.

Iniziative e sviluppi del 2016

Nel mese di maggio è stato acquisito il 100% del capitale sociale di Italchimici S.p.A., società farmaceutica italiana. La transazione, il cui valore (enterprise value) è di circa € 130 milioni, è stata interamente finanziata con la liquidità disponibile. Italchimici, con oltre 40 anni di storia e un fatturato nel 2015 di € 46 milioni, è una realtà consolidata nel mercato farmaceutico italiano con prodotti affermati. La società offre soluzioni terapeutiche principalmente nelle aree della gastroenterologia e delle patologie respiratorie, con farmaci, integratori alimentari e dispositivi medici che possono migliorare il benessere e la salute delle persone. Nell'ampio portafoglio prodotti i principali marchi in ambito gastroenterologico sono Reuflor (lactobacillus reuteri), Peridon (domperidone) e Lacdigest (tilactase), mentre il maggiore nell'area respiratoria è Aircort (budesonide).

Nel mese di luglio è stato acquisito il 100% del capitale sociale di Pro Farma AG, società farmaceutica svizzera con sede nel cantone di Zug. La transazione, il cui valore (enterprise value) è di CHF 16 milioni, è stata interamente finanziata con la liquidità disponibile. Pro Farma, con un fatturato per il 2016 di circa CHF 10 milioni, commercializza specialità medicinali proprie o in licenza in selezionate aree terapeutiche, sia etiche che di automedicazione. I principali marchi sono Lacdigest (tilactase), Tretinac (isotretinoina) e Urocit (citrato di potassio). Inoltre, la società ha una attività di distribuzione e di servizi di promozione per conto di altre società farmaceutiche. L'acquisizione di Pro Farma rappresenta un'ottima base per le attività operative in Svizzera dove Recordati ha recentemente iniziato a commercializzare direttamente il suo portafoglio prodotti. Inoltre, il prodotto principale Lacdigest contribuisce ulteriormente a potenziare la nostra presenza nell'area della gastroenterologia.

Nel mese di luglio è stata anche perfezionata un'alleanza con AP-HP (Assistance Publique - Hopitaux de Paris) per la concessione esclusiva di una licenza globale a Orphan Europe (società del gruppo Recordati) per lo sviluppo e la commercializzazione di un prodotto innovativo per il trattamento di episodi acuti in pazienti affetti dalla malattia delle urine a sciroppo d'acero (MSUD), un grave disturbo metabolico.

Nel mese di agosto è stato firmato un accordo di licenza esclusiva con Gedeon Richter per la commercializzazione di cariprazina, un innovativo farmaco antipsicotico atipico in Europa Occidentale, Algeria, Tunisia e Turchia. Nel mese di marzo 2016, EMA (European Medicines Agency) ha iniziato la valutazione della richiesta di autorizzazione all'immissione in commercio in Europa per la cariprazina nel trattamento della schizofrenia. La schizofrenia è un disturbo cronico invalidante che ha una prevalenza globale di circa l'1% con un forte impatto sui pazienti, le loro famiglie e la società in generale. I sintomi appartengono a tre categorie: sintomi positivi (allucinazioni, illusioni, disturbi del pensiero, disturbi dei movimenti), sintomi negativi (perdita di motivazione e comportamento asociale) e sintomi cognitivi (ridotte funzioni esecutive, difficoltà di attenzione e concentrazione, problemi relativi alla memoria di lavoro). Cariprazina è un potente agonista parziale dei recettori D3/D2 della dopamina, con preferenza per il recettore D3, e agonista parziale dei recettori 5-HT1A della serotonina, somministrata oralmente.

Evoluzione prevedibile della gestione

Il 9 febbraio 2017 la società ha reso pubbliche le previsioni per l'anno 2017 e il piano triennale. Per il triennio 2017-2019, compreso l'apporto di ulteriori acquisizioni che potranno essere finalizzate nel periodo sotto analisi, le previsioni finanziarie sono le seguenti:
Per l'anno 2017 si prevede di realizzare ricavi di circa € 1.220 milioni, un EBITDA di circa € 410 milioni, un utile operativo di circa € 365 milioni e un utile netto di circa € 260 milioni.
Per l'anno 2019 si prevede di realizzare ricavi di circa € 1.450 milioni, un EBITDA di circa € 500 milioni, un utile operativo di circa € 450 milioni e un utile netto di circa € 325 milioni.

L'andamento delle vendite nette del Gruppo nei primi due mesi del 2017 è stato particolarmente positivo, con un buon andamento in tutte le nostre aree di attività e anche grazie a una favorevole stagionalità in alcuni paesi.

Dividendo

Sulla base dei risultati ottenuti proponiamo la distribuzione agli azionisti di un dividendo pari a € 0,35, a saldo dell'acconto sul dividendo dell'esercizio 2016 di € 0,35, per ciascuna delle azioni in circolazione alla data di stacco cedola (n. 19), il 24 aprile 2017 (con pagamento il 26 aprile 2017 e record date il 25 aprile 2017), escluse le azioni proprie in portafoglio a quella data. Il dividendo complessivo per azione dell'esercizio 2016 ammonta perciò a € 0,70 per azione (€ 0,60 per azione nel 2015).

Ulteriori delibere rilevanti da sottoporre all'Assemblea degli Azionisti

Il Consiglio di Amministrazione ha approvato le seguenti ulteriori proposte di delibere da sottoporre all'Assemblea Ordinaria e Straordinaria degli Azionisti:

  • la nomina dei componenti del Consiglio d'Amministrazione e del Collegio Sindacale, i cui rispettivi mandati termineranno con l'Assemblea;
  • il rinnovo dell'autorizzazione all'acquisto e disposizione di azioni proprie fino all'Assemblea che approverà il bilancio al 31 dicembre 2017;
  • l'esame della Politica in materia di remunerazione ai sensi dell'articolo 123-ter del D. Lgs. 58/1998;
  • il rinnovo della attuale delega quinquennale al Consiglio di Amministrazione ai sensi degli articoli 2443 e 2420-ter del codice civile della facoltà di aumentare a pagamento e/o gratuitamente il capitale sociale per massimi nominali € 50 milioni, e di emettere obbligazioni convertibili in azioni ordinarie e/o cum warrant, per un importo massimo di € 80 milioni. La delega in scadenza non è mai stata esercitata dal Consiglio.

La nomina degli Amministratori, così come quella dei membri del Collegio Sindacale, avverrà, nel rispetto della disciplina inerente l'equilibrio tra generi, sulla base di liste e la percentuale di capitale necessaria per la presentazione di liste è pari all'1% del capitale sociale avente diritto di voto nell'Assemblea ordinaria.

In merito alla proposta di rinnovo dell'autorizzazione all'acquisto e disposizione di azioni proprie fino all'Assemblea che approverà il bilancio al 31 dicembre 2017, si precisa che tale proposta risponde, in coerenza con gli scorsi esercizi, a molteplici scopi: consentire alla Società di realizzare operazioni quali la vendita, il conferimento e la permuta di azioni proprie per acquisizione di partecipazioni e/o la conclusione di accordi con partner strategici; permettere alla Società di compiere investimenti che abbiano oggetto propri titoli; costituire la provvista necessaria a dare esecuzione a piani di stock option. Il numero massimo di azioni acquistabili, tenuto conto delle azioni proprie di volta in volta già detenute in portafoglio della Società, è 10.000.000 per un potenziale esborso massimo di € 300.000.000, ad un prezzo minimo non inferiore al valore nominale dell'azione Recordati (€ 0,125) e ad un corrispettivo massimo non superiore alla media dei prezzi ufficiali di Borsa delle cinque sedute precedenti l'acquisto, aumentata del 5%. Gli eventuali acquisti verranno effettuati sui mercati regolamentati, in conformità a quanto previsto nell'art. 132 del D. lgs. 58/1998 e nel rispetto e secondo le modalità di cui all'art. 144bis, primo comma, lett.b), del Regolamento Emittenti approvato con delibera CONSOB n.11971/1999 nonché delle prassi di mercato ammesse e riconosciute da CONSOB e fermo quanto previsto nel Regolamento UE n.596/2014 del 16 aprile 2014 e relative disposizioni di attuazione, ove applicabili. Alla data del 28 febbraio 2017 la Società detiene in portafoglio n. 3.195.262 azioni proprie, corrispondenti al 1,53% del capitale sociale. 

Il Consiglio di Amministrazione ha altresì approvato la Relazione sulla Remunerazione ai sensi dell'art. 123-ter del D. Lgs. 58/98, di cui la Politica in materia di remunerazione, che sarà sottoposta all'esame dell'Assemblea, costituisce la prima sezione. La Relazione sulla Remunerazione verrà messa a disposizione del pubblico con le modalità e nei termini di legge.

Fusione transfrontaliera per incorporazione di società interamente controllata

Il Consiglio di Amministrazione ha altresì approvato il progetto di fusione per incorporazione in Recordati S.p.A. della società lussemburghese, interamente controllata, Recordati SA Chemical and Pharmaceutical Company, in un'ottica di razionalizzazione della propria catena di controllo relativa alle società estere.

Trattandosi di fusione per incorporazione di società interamente posseduta:

  1. la fusione avrà luogo in forma semplificata ai sensi dell'articolo 2505 del codice civile e sarà decisa dal Consiglio di Amministrazione della Società con deliberazione risultante da atto pubblico, in virtù di quanto consentito dall'articolo 22 dello Statuto sociale, fermo restando il disposto dell'articolo 2505, comma 3, del codice civile;
  2. alla data di efficacia della fusione verranno annullate, senza concambio, le azioni rappresentanti l'intero capitale sociale della società incorporanda Recordati SA Chemical and Pharmaceutical Company, senza emissione di nuove azioni da parte di Recordati S.p.A.. Conseguentemente non è stato determinato alcun rapporto di cambio e la fusione non comporterà alcuna modificazione nella composizione dell'azionariato e nell'assetto di controllo di Recordati S.p.A.;
  3. la fusione rientra nell'esenzione dall'applicazione del Regolamento Consob n. 17221/2010 e successive modifiche prevista dalla Procedura adottata dalla Società in materia di operazioni con parti correlate, ai sensi di quanto consentito dall'art. 14 comma 2 del Regolamento medesimo;
  4. la fusione non comporta l'obbligo di pubblicazione del documento informativo previsto all'articolo 70, comma 6, del Regolamento Emittenti (in ogni caso, si fa presente che Recordati S.p.A., nel 2012, ha deliberato di avvalersi della facoltà di deroga all'adempimento di pubblicare il documento informativo in ipotesi, tra l'altro, di operazioni significative di fusioni).

In ragione della natura transfrontaliera della fusione, gli effetti giuridici dell'operazione decorreranno dalla data di iscrizione dell'atto di fusione presso il Registro delle Imprese di Milano (dove Recordati S.p.A., quale Società Incorporante, è iscritta) ovvero dalla diversa successiva data che verrà eventualmente indicata nell'atto di fusione.

Convocazione Assemblea Ordinaria e Straordinaria

Il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di convocare l'Assemblea Ordinaria e Straordinaria degli Azionisti presso la sede sociale per il giorno 11 aprile 2017 alle ore 10.00 in unica convocazione, con il seguente ordine del giorno:

Parte ordinaria

  1. Relazione del Consiglio di Amministrazione; Relazione del Collegio Sindacale; Bilancio al 31 dicembre 2016; deliberazioni inerenti e conseguenti.
  2. Nomina del Consiglio di Amministrazione:

a)    Determinazione del numero dei componenti del Consiglio di Amministrazione.
b)   Determinazione della durata in carica del Consiglio di Amministrazione.
c)    Nomina dei componenti il Consiglio di Amministrazione; deliberazioni inerenti e conseguenti.
d)   Determinazione del compenso dei componenti il Consiglio di Amministrazione.

  1. Nomina del Collegio Sindacale:

a)      Nomina dei componenti il Collegio Sindacale e del Presidente dello stesso.
b)      Determinazione del compenso.

  1. Politica in materia di remunerazione ai sensi dell'articolo 123-ter del D.Lgs. 24 Febbraio 1998 n. 58; deliberazioni inerenti e conseguenti.
  2. Proposta di autorizzazione all'acquisto e disposizione di azioni proprie; deliberazioni inerenti e conseguenti.

Parte straordinaria

  1. Previa revoca della delega attribuita dall'assemblea del 19 aprile 2012, Attribuzione di delega al Consiglio di Amministrazione ai sensi degli articoli 2420 ter e 2443 del Codice Civile rispettivamente per un importo massimo di Euro 80.000.000 ed Euro 50.000.000; conseguente modifica dell'art. 6 dello Statuto sociale, deliberazioni inerenti e conseguenti.

L'avviso di convocazione integrale dell'Assemblea è messo a disposizione del pubblico in data odierna nel sito internet della Società www.recordati.it nonché sul meccanismo di stoccaggio autorizzato 1Info (www.1Info.it). Nei termini previsti dalle attuali disposizioni di legge e regolamentari verranno rese disponibili nel sito internet della Società, presso la sede sociale nonché sul meccanismo di stoccaggio autorizzato 1Info (www.1Info.it) le Relazioni degli Amministratori sui punti all'ordine del giorno dell'Assemblea e l'eventuale ulteriore documentazione relativa a detti punti.

Recordati (Reuters RECI.MI, Bloomberg REC IM), fondata nel 1926, è un gruppo farmaceutico internazionale, quotato alla Borsa Italiana (ISIN IT 0003828271), con circa 4.000 dipendenti, che si dedica alla ricerca, allo sviluppo, alla produzione e alla commercializzazione di prodotti farmaceutici. Ha sede a Milano, e attività operative nei principali paesi europei, in Russia e negli altri paesi del Centro ed Est Europa, in Turchia, in Nord Africa, negli Stati Uniti d'America e in alcuni paesi latino americani. Un'efficiente rete di informatori scientifici del farmaco promuove un'ampia gamma di farmaci innovativi, sia originali sia su licenza, appartenenti a diverse aree terapeutiche compresa un'attività specializzata nelle malattie rare. Recordati si propone come partner di riferimento per l'acquisizione di nuove licenze per i suoi mercati.  Recordati è impegnata nella ricerca e sviluppo di farmaci innovativi per l'area genito-urinaria ed anche di terapie per malattie rare.  I ricavi consolidati nel 2016 sono stati pari a € 1.153,9 milioni, l'utile operativo è stato pari a € 327.4 milioni e l'utile netto è stato pari a € 237.4 milioni.

Per ulteriori informazioni:

Sito Recordati: www.recordati.it

Investor Relations                                                                   Ufficio Stampa                   
Marianne Tatschke                                                                 Studio Noris Morano                                                        
(39)0248787393                                                                          (39)0276004736, (39)0276004745
e-mail: inver@recordati.it                                                      e-mail: norismorano@studionorismorano.com
                                                                                    

Questa comunicazione contiene valutazioni e ipotesi su fatti futuri ("forward-looking statements" nel significato di cui all'U.S. Private Securities Litigation Reform Act del 1995) che riflettono la migliore stima in base a quanto attualmente noto. Tali valutazioni e ipotesi, tuttavia, dipendono anche da numerosi fattori esterni, fuori dal controllo della società, e da avvenimenti incerti, che sono soggetti a numerosi rischi. I risultati futuri potrebbero differire anche sensibilmente da quanto espresso o deducibile da questa comunicazione. Le citazioni e descrizioni di "specialità etiche Recordati", soggette a prescrizione medica, vengono date solo per informare gli azionisti sull'attività della Società e non hanno alcun intendimento né di promuovere né di consigliare l'uso delle specialità stesse.

HUG#2083384